BASEBALL - SERIE C - DESPERADOS VS JACKS TORINO

    Jacks vincenti contro i Desperados
     
    Domenica in trasferta al Passo Buole per i Jacks Torino, ospiti nello stadio della propria città per il derby contro i Desperados. Le due squadre vivono da coinquilini, dividendosi letteralmente i giorni di allenamento, si conoscono e già in settimana avevano fatto le "prove generali" dell'incontro, disputando una partita amichevole per ovviare alla mancanza di partite in fase di precampionato.
    I Jacks si presentano a ranghi pressoché completi, a punteggio pieno in classifica e decisi a continuare la striscia di vittorie appena inaugurata.
    I padroni di casa, che sono una realtà recente del baseball torinese di questi ultimi anni, sono composti da grandi appassionati del nostro sport, alcuni si sono avvicinati da poco, altri hanno deciso di ritornarci. Si sono dati la mission di diffondere la pratica del batti e corri nella nostra città, attivandosi in tal senso alla continua ricerca di giovani e meno giovani per far crescere la loro già numerosa famiglia. Obbiettivo nobile, da applaudire, e ci sentiamo di fargli i nostri auguri per una futura crescita. Il campo al momento non è clemente con i Desperados, la prima contro Aosta dice 26-7 per i Bugs, mentre tutto rinviato nella seconda contro Mondovì.
    Le squadre scendono in campo nella prima domenica realmente primaverile dell'anno. Poche le novità in casa Jacks, Minardi sul monte è assistito a casa da Regli, Longhin in prima e Rosso in terza, che ritorna in campo dopo l'influenza che lo ha tenuto fermo la scorsa domenica, D'araio shortstop e Ottonello in due. All'esterno, da sinistra a destra, Pispico, Pulvirenti e Gordones. I Despe hanno più problemi con la formazione, sono orfani di Mattia Ceccato e Mattia Reale, in Irlanda per lavoro, e Castillo, che nella scorsa stagione si era proposto come pitcher difficile da gestire per gli avversari, non al meglio e schierato in prima.
    La partita ha poco da raccontare, si rivelerà un monologo rossoblù dalla prima all'ultima ripresa. Posa, partente avversario, non gestisce, per lui poco controllo e molti dolori. Tagliabue rileva e prova a tamponare ma i Jacks hanno già preso il largo: 4-0 alla fine della prima ripresa.
    La difesa nostrana si presenta in giornata di grazia. Minardi sul monte è solido e risoluto, non traballa pressoché mai, il diamante è attento ed ermetico, Longhin dà prova di sentirsi a suo agio nel ruolo di terza base (pregevole la presa in tuffo al primo inning).
    L'attacco dei Despe non ingrana e non produce nulla di significativo, appare sottotono. In difesa non và meglio, né monte né gli interni riusciranno ad arginare le mazze Jacks, che segnano 6 punti al terzo inning, 3 al quarto, 1 al quinto, 2 al sesto. Alla fine D'araio realizzerà 2 valide (di cui una sarà un triplo durissimo a sinistra) su 4, Pulvirenti 3 su 5 con triplo al centro, Pispico 3 su 6 (il più forte giocatore pugliese nella storia dei Jacks), sono solo alcuni dei protagonisti delle 15 valide messe a segno dalla nostra compagine. La difesa dirà zero errori, Maddaleno sul monte subentra a Minardi e continua a mantenere il piatto di casa base inviolato. La partita si chiuderà al settimo, Jacks 16 Desperados niente.
    Sono apparsi troppo i Jacks per i Desperados, che hanno fatto il possibile con impegno e voglia per evitare il disastro, ma mancano degli uomini giusti in ruoli chiave e di un pitcher vero nell'attesa di recuperare Castillo sul monte (l'unico che si oppone davvero ai Jacks, per lui 2 su 3 in battuta). Il cammino in campionato continua, e auguriamo ai Desperados di trovare la via che gli porti la prima gioia in campionato.
    Buona la prova di tutti i Jacks, anche di chi è subentrato dalla panchina. Da segnalare Simone Cangialosi, che all'esordio in campionato dopo mille fastidi fisici batte 1 su 2 e difende bene all'esterno destro, e Paolo Pesenti che, inserito a sorpresa nel ruolo di interbase (è mancino!!), raccoglie la palla dell'ultima eliminazione e da solo realizza in terzo out del settimo inning.
    Curiosità: invasione di campo nel sesto inning. Il cane di Federico Statuto, nostro compagno di squadra con orari di lavoro difficili e schiena problematica che ora è fermo, forse per ovviare all'assenza sui diamanti del padrone, si fionda in prossimità del monte e, coerentemente con le imprese sportive di Fede, fa una cacca in campo (scusami Fede, sai che infondo ti vogliamo bene.....).
    I Jacks inanellano la terza vittoria di seguito in campionato, si propongono come squadra leader del girone A della serie C in compagnia dei Brothers di Genova, anch'essi a punteggio pieno ma con una partita da recuperare a causa della complessa convivenza sul diamante di Vercelli con i padroni di casa (partita contro Aosta rinviata a mercoledì 25 aprile per campo di casa occupato e grigliata per la feste della Liberazione ciao). Domenica 29 a Vercelli lo scontro al vertice.
    Gli altri risultati: nell'Intergirone gli Old Kings suonano la carica e trovano la prima vittoria della stagione ai danni della Cairese per 11-1. Reintegri importanti nelle file castellamontesi: Boccuzzi, Salto e Amore rimpolpano le fila dei Kings e aiutano a smuovere squadra, classifica e morale.
    Nel girone B di serie C festa delle squadre della provincia granda in Liguria: Mondovì vince a Genova contro i Rookies 12 a 4, mentre Fossano impone un severo 14 a 4 a Sanremo, impadronendosi così della testa della classifica.
    Gli altri risultati delle torinesi: in A2 i Grizzlies dividono il bottino con Codogno, ai lombardi và gara 1 per 7 a 6, mentre gli Orsi portano a casa gara 2 per 9 a 4. In serie B giornata difficile per Avigliana, che perde entrambi i match contro Crocetta, 10 a 3 gara 1 e 14 a 2 gara 2 in quel di Parma; a Reggio Emilia invece Settimo vince gara 1 per 13 a 2 e cede alla Palfinger gara 2 per 6 a 3.
    Fine settimana di riposo per la Reale Jacks Softball, che sabato 28 comincerà il campionato di A2 in trasferta contro le Monzesi New Bollate.
     
    © 2018 Bs Jacks Torino. All Rights Reserved.